Tegretol Senza Ricetta

Cosa sapere sulla mirtazapina

La mirtazapina è un antidepressivo che i medici prescrivono per il trattamento della depressione. È la versione generica del farmaco di marca Remeron.

La mirtazapina appartiene a un gruppo di farmaci chiamati antidepressivi tetraciclici. Questi farmaci aiutano a bilanciare i messaggeri chimici, o neurotrasmettitori, nel cervello che regolano l’umore.

La mirtazapina è disponibile su prescrizione medica, ma non tutte le farmacie ne dispongono.

In questo articolo forniamo una panoramica sulla mirtazapina, compresi gli usi, gli effetti collaterali, le interazioni e le modalità di assunzione.

Utilizzi

Gli operatori sanitari prescrivono la mirtazapina principalmente per il trattamento della depressione.

Secondo una revisione di studiTrusted Source, la mirtazapina è efficace anche nel trattamento di persone con i seguenti sottotipi di depressione:

  • depressione con ansia
  • depressione malinconica
  • depressione resistente al trattamento
  • depressione geriatrica
  • depressione e ansia legate alla dipendenza da alcol

Gli autori hanno anche osservato che la mirtazapina potrebbe aiutare efficacemente a risolvere il problema:

  • nausea dopo un’operazione
  • problemi di sonno
  • scarso appetito
  • gestione del dolore

Come assumere la mirtazapina

La mirtazapina si presenta sotto forma di compresse orali o di compresse dissolvibili. I dosaggi per entrambi i tipi sono gli stessi.

Secondo la Food and Drug Administration (FDA), la dose iniziale raccomandata è di 15 milligrammi (mg) al giorno. L’assunzione deve avvenire preferibilmente la sera prima di andare a letto.

Il dosaggio efficace della mirtazapina è compreso tra 15 e 45 mg al giorno. Se necessario, con l’approvazione del medico, è possibile aumentare gradualmente la dose dopo 1-2 settimane.

Le compresse sono disponibili nelle seguenti dosi:

  • 15 mg
  • 30 mg
  • 45 mg

Alcuni operatori sanitari possono consigliare di dividere la dose in due e di assumerne una metà due volte al giorno.

Le persone devono inghiottire la compressa orale intera senza masticarla. Se una persona ha difficoltà a deglutire le pillole, un operatore sanitario può prescrivere una compressa dissolvibile.

Per assumere una compressa dissolvibile, la persona deve rompere la compressa dal contenitore blister, metterla sulla lingua e attendere che si dissolva. La dissoluzione dovrebbe essere ragionevolmente rapida.

È necessario attenersi al dosaggio prescritto e non tentare di aggiustare il dosaggio da soli o di saltare di proposito le dosi.

Effetti collateraliCi sono alcuni effetti collaterali che una persona può sperimentare quando assume mirtazapina. Tuttavia, questi effetti collaterali sono generalmente lievi e non tutti li manifestano.

Gli effetti collaterali lievi della mirtazapina possono comprendere:

  • bocca secca
  • stordimento
  • sonnolenza
  • aumento di peso
  • vertigini
  • stitichezza
  • aumento dell’appetito
  • mania
  • sudorazione

Gli effetti collaterali gravi sono rari, ma talvolta possono verificarsi. Una persona deve informare immediatamente il proprio medico se manifesta:

  • gonfiore dei piedi o delle mani
  • confusione
  • segni di infezione, come la febbre
  • scosse o tremori

Le persone devono consultare immediatamente un medico o chiamare i servizi di emergenza (911 negli Stati Uniti) se manifestano uno dei seguenti sintomi dopo aver assunto mirtazapina:

  • svenimento
  • battito cardiaco accelerato o irregolare
  • dolore, gonfiore o arrossamento agli occhi
  • forti vertigini
  • pupille allargate
  • crisi epilettiche
  • cambiamenti nella visione

Inoltre, sebbene non sia comune, le persone possono manifestare reazioni allergiche alla mirtazapina. Se si verifica una reazione, è necessario rivolgersi a un medico di emergenza. Alcuni segnali da tenere in considerazione sono:

  • eruzione cutanea
  • gonfiore o prurito del viso, della lingua o della gola
  • problemi di respirazione
  • forti vertigini

Infine, la mirtazapina può occasionalmente aumentare i livelli di serotonina di una persona. Questo effetto potrebbe mettere una persona a rischio di sviluppare la sindrome da serotonina, soprattutto se sta assumendo anche altri farmaci che possono aumentare questi livelli.

Le persone devono rivolgersi a un medico di emergenza se manifestano uno dei seguenti segni di sindrome da serotonina:

  • allucinazioni
  • perdita di coordinazione
  • nausea grave, diarrheao vomito
  • battito cardiaco accelerato
  • agitazione o irrequietezza insolita
  • febbre inspiegabile
  • forti vertigini
  • contrazioni muscolari

Avvertenze

Ci sono alcune precauzioni e avvertenze che una persona dovrebbe considerare prima di assumere mirtazapina.

La mirtazapina reca un’avvertenza di scatola nera, ovvero un’etichetta che l’FDA utilizza per segnalare il rischio di effetti collaterali potenzialmente molto pericolosi.

Pensieri o azioni suicide

Alcune ricerche hanno messo in relazione l’assunzione del farmaco con l’aumento di pensieri o azioni suicide in bambini, adolescenti e giovani adulti. Il rischio sembra ridursi dopo i 24 anni e le persone sono più inclini a questi effetti quando iniziano a prendere il farmaco.

Quando una persona inizia a prendere la mirtazapina o qualsiasi altro antidepressivo, deve prestare molta attenzione a come si sente e parlare con il proprio operatore sanitario di qualsiasi cambiamento nuovo o improvviso dell’umore, del comportamento, dei pensieri o dei sentimenti.

Prima di assumere mirtazapina, una persona deve parlare con il proprio medico della sua storia o della sua storia familiare di disturbi psichiatrici e di pensieri o azioni suicide.

Prolungamento del QT

La mirtazapina può aumentare il rischio di sviluppare una condizione chiamata prolungamento del QT, che influisce sul ritmo del cuore. In rari casi, il prolungamento del QT può causare:

  • battito cardiaco estremamente veloce o irregolare
  • vertigini
  • svenimento

Gli anziani, le persone con una storia di problemi cardiaci e quelle con bassi livelli di potassio o magnesio nel sangue sono a maggior rischio di sviluppare un prolungamento del QT.

Sonnolenza o vertigini

La mirtazapina può causare sonnolenza o vertigini. Per questo motivo, dopo l’assunzione di mirtazapina si dovrebbe evitare di utilizzare attrezzature pesanti o di guidare.

Sintomi di interruzione

Non si deve interrompere improvvisamente l’assunzione di mirtazapina. L’interruzione improvvisa di questo farmaco può provocare i seguenti sintomi:

  • vertigini
  • sensazioni di formicolio o pizzicore
  • ansia
  • agitazione
  • confusione
  • fatica
  • nausea o vomito
  • mal di testa

Le persone che interrompono l’uso del farmaco devono collaborare con il proprio operatore sanitario per interromperne gradualmente l’assunzione.

Gravidanza

Le donne devono usare la mirtazapina solo se non hanno altre opzioni durante la gravidanza. Quando una donna ne fa uso durante gli ultimi mesi di gravidanza, è possibile che il neonato possa manifestare:

  • problemi di alimentazione
  • difficoltà di respirazione
  • crisi epilettiche
  • rigidità muscolare
  • pianto incontrollato

I ricercatori non sanno se la mirtazapina passi nel latte materno. Chiunque stia allattando deve parlarne con il proprio medico prima di usare questo farmaco.

Prevenzione del suicidio

Se conoscete qualcuno a rischio immediato di autolesionismo, suicidio o di fare del male a un’altra persona:

  • Fate la domanda difficile: “Stai pensando al suicidio?”.
  • Ascoltate la persona senza giudicarla.
  • Chiamate il 911 o il numero di emergenza locale, oppure inviate un messaggio TALK al 741741 per comunicare con un consulente di crisi qualificato.
  • Rimanere con la persona fino all’arrivo di un aiuto professionale.
  • Cercate di rimuovere armi, farmaci o altri oggetti potenzialmente dannosi.

Interazioni tra farmaci

La mirtazapina interagisce con diversi farmaci. Le interazioni farmacologiche possono impedire al farmaco di funzionare nel modo consueto e possono portare a pericolosi effetti collaterali.

Per evitare che ciò accada, prima di iniziare l’assunzione di mirtazapina è necessario discutere con il proprio medico tutti i farmaci assunti, compresi quelli da banco e da prescrizione. Dovrebbe inoltre informarlo di eventuali vitamine o altri integratori che sta assumendo.

Alcuni farmaci aumentano il rischio di sviluppare la sindrome da serotonina. Durante l’assunzione di mirtazapina non si deve assumere nessuno dei seguenti farmaci:

  • inibitori delle monoamino ossidasi (IMAO)
  • blu di metilene per via endovenosa
  • un antibiotico chiamato linezolid (Zyvox)

Altri farmaci possono causare o aumentare il rischio di effetti collaterali, tra cui i seguenti:

  • i farmaci a base di litio, triptani e serotoninergici possono aumentare il rischio di sviluppare la sindrome da serotonina
  • le benzodiazepine possono favorire la sonnolenza
  • il warfarin può aumentare il rischio di forti emorragie
  • qualsiasi farmaco che influisce sul ritmo cardiaco, compresi alcuni antipsicotici o antibiotici, può peggiorare gli effetti indesiderati

Altri farmaci possono aumentare la quantità di mirtazapina nel corpo di una persona. Questi includono:

  • fenitoina (Dilantin)
  • carbamazepina (Tegretol)

In altri casi, i farmaci possono aumentare l’esposizione dell’organismo alla mirtazapina, causando maggiori effetti collaterali. Se una persona assume uno o più dei seguenti farmaci, il suo operatore sanitario può diminuire la quantità di mirtazapina assunta:

  • antimicotici
  • inibitori della proteasi per l’HIV
  • cimetidina (Tagamet)
  • antibiotici

CostoIl costo della mirtazapina varia a seconda della copertura assicurativa del paziente. In genere, il medico deve ottenere l’approvazione della compagnia assicurativa prima di prescrivere il farmaco.

Dopo l’approvazione, la persona pagherà le tariffe tipiche dei farmaci per una fornitura di 30 giorni.

Chi non ha un’assicurazione dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di utilizzare una carta di sconto per la prescrizione per effettuare l’acquisto, in quanto potrebbe risparmiare sul prezzo al dettaglio.

Mirtazapina vs. farmaci correlati

I farmaci funzionano in modo diverso a seconda delle persone. Una persona può rispondere molto bene alla mirtazapina e non ad altri antidepressivi. È meglio discutere di qualsiasi dubbio con un professionista della salute, che può consigliare il farmaco più adatto.

Sintesi

La mirtazapina è un antidepressivo tetraciclico che gli operatori sanitari prescrivono per il trattamento della depressione. Alcune persone trovano che l’assunzione di questo farmaco possa contribuire ad alleviare i sintomi e a migliorare la qualità della vita.

Le persone possono parlare con un operatore sanitario di eventuali effetti collaterali della mirtazapina. Ogni persona risponde in modo diverso agli antidepressivi. Alcune persone possono scoprire che un dosaggio diverso o un farmaco alternativo funziona meglio per loro.

I medici di solito non prescrivono la mirtazapina ai bambini e agli adolescenti perché è più probabile che abbiano pensieri o azioni suicide come effetto collaterale.

Prima di assumere la mirtazapina, una persona deve informare il proprio operatore sanitario di tutti i farmaci, le vitamine e gli integratori che sta assumendo. L’assunzione di mirtazapina deve avvenire secondo le istruzioni del medico. È essenziale parlare sempre con il medico prima di interrompere l’assunzione del farmaco.

Submit Review